Occhi sul Web        

giovedì 13 settembre 2007

Microsoft ora aggiorna Windows senza chiedervi il permesso… E senza avvisare




Avete notato nulla di diverso sul vostro sistema XP o Vista? No? Benissimo: è proprio quello che vuole Microsoft, che ultimamentei ha iniziato ad aggiornare (leggi: modificare) alcuni file sotto al vostro naso. Avete disattivato gli aggiornamenti automatici? Nessun problema per Redmond, il loro update “occulto” è avvenuto lo stesso.

Per essere sinceri non si tratta di una grande alterazione, ma solo di nove piccoli eseguibili che si occupano (guarda caso) del funzionamento di Windows Update. Non si tratta della prima volta che Microsoft ha costretto i suoi utenti a degli aggiornamenti, ma pare che sia la prima volta che l’abbia fatto “sotto copertura” e senza avvisare… Un metodo generalmente utilizzato soltanto dai trojan!
La cosa più strana di tutte è la totale assenza di questi nuovi file dal sito di Microsoft. E’ impossibile scaricarli ed installarli manualmente, quindi sarebbe anche legittimo chiedersi cosa succederebbe se si formattasse il sistema. Verrebbero di nuovo aggiornati in segreto?

Ecco intanto i file incriminati:

Su Vista:

1. wuapi.dll
2. wuapp.exe
3. wuauclt.exe
4. wuaueng.dll
5. wucltux.dll
6. wudriver.dll
7. wups.dll
8. wups2.dll
9. wuwebv.dll

E su XP:

1. cdm.dll
2. wuapi.dll
3. wuauclt.exe
4. wuaucpl.cpl
5. wuaueng.dll
6. wucltui.dll
7. wups.dll
8. wups2.dll
9. wuweb.dll

Nel frattempo le voci su Internet si rincorrono. Alcuni sono furibondi, altri sostengono che Microsoft l’ha sempre fatto, almeno sin da quando è uscito XP. Personalmente non capisco a cosa serva permettere agli utenti di disattivare Windows Update quando la loro opinione non conta assolutamente un cavolo.


Fonte


1 commento:

Alessandro ha detto...

Io penso che Microsoft abbia tutto il diritto di farlo, così come ogni utente abbia il potere scegliere il sistema operativo da utilizzare. Microsoft ha il pallino per la sicurezza e contro la pirateria e le sue battaglie fanno parte della propria politica aziendale.
Io penso che ogni utente sappia che acquistando (o meno) un prodotto Microsoft si sceglie quindi di stare alle "sue regole".

Se non ci va bene perchè ci da fastidio che un'azienda controlli che i suoi prodotti non vengano contraffatti, si può sempre passare a Linux o Mac. E' una questione di scelta.
E' come quando compri una Ferrari: sai benissimo che non ci puoi mettere assolutamente mano!Solo loro possono farlo! Se non ti va bene, compri una Maserati, o una Porches..o una Fiat.

Google

Ricevi aggiornamenti via mail:

Delivered by FeedBurner